Come funzionano le aste di auto online per le concessionarie?

Le aste di auto online sono degli strumenti molto utili per le concessionarie.
In questo articolo

Le aste di auto online sono degli strumenti molto utili per le concessionarie.

Grazie a questo canale di vendita, i commercianti possono proporre un vasto range di macchine ad un’ampia platea di clienti. A loro volta, questi ultimi sono in grado di trarre vantaggi significativi sia nel prezzo sia nel tempo con cui si conclude l’affare.

Comodamente da casa, infatti, gli acquirenti possono visionare una gamma sempre aggiornata di automobili messe all’asta e scegliere il metodo di compravendita che preferiscono tra quelli a loro disposizione.

Ovviamente, le aste di auto online rispondono a regole ben precise che è bene conoscere prima di avventurarsi in questo mondo. Lo scopo di questo articolo è proprio quello di fornirti una panoramica delle possibili aste previste dai venditori e dei vantaggi che puoi trarne se sei un commerciante.

Che tipo di aste possono organizzare i dealer

Le aste di veicoli che i dealer (autoconcessionarie) organizzano per i loro clienti possono essere:

  • fisiche: in cui viene garantita la presenza dell’automobile e di chi è interessato all’affare. Essa può essere visionata da vicino e può divenire l’oggetto delle offerte da parte di un acquirente
  • virtuali: che vengono definite dalle concessionarie che le adottano come nuova frontiera di business. Questo perché è possibile proporre una grande quantità di mezzi di trasporto ad un pubblico estremamente vasto. In più, i prezzi ridotti e la rotazione dei modelli disponibili, fanno in modo che ciascun visitatore trovi la proposta più adatta alle sue necessità.

L’ultima novità è rappresentata dalle aste in streaming. Questo significa che, contemporaneamente, una moltitudine di soggetti possono partecipare all’incontro di asta e assicurarsi la loro nuova vettura tranquillamente da casa propria.

Ad ogni modo, il meccanismo che regola l’intero sistema sia in presenza che a distanza è lo stesso. Si riassume come segue:

  1. la concessionaria propone una serie di veicoli per uno specifico frangente temporale
  2. essi vengono visionati sia di persona che tramite lo schermo di un computer
  3. l’offerente elabora la sua proposta, che può essere regolata a rialzo ma anche sotto forma di busta chiusa
  4. viene decretato il vincitore dell’asta che si aggiudica l’oggetto in questione
  5. si esegue il passaggio di proprietà

In più, è bene sottolineare che, in base alle proprie esigenze, è possibile cercare questo genere di compravendita che interessa le macchine:

  • nuovi
  • usati

L’importante è sincerarsi della serietà e della professionalità della piattaforma che hai scelto. Ne esistono molte che godono di certificazioni autorevoli. Un consiglio è quello di rivolgersi a società conosciute e di cui sono presenti recensioni o valutazioni da parte di altri utenti.

I vantaggi delle aste di auto online per i concessionari

Per i fornitori che adottano questo sistema, si delineano soprattutto due grandi vantaggi. In effetti, questi possono:

  1. smaltire il loro stock: mediante le offerte a prezzi calmierati, i soggetti sono più propensi ad aggiudicarsi un veicolo. In questo modo, i concessionari hanno la possibilità di ricavare degli importi considerevoli da automobili ferme in magazzino o difficile da piazzare;
  2. possono vendere grandi quantità in poco tempo: tale risparmio è significativo anche per i compratori i quali, a fronte di un esborso minore, prendono la decisione d’acquisto in modo più rapido.

Articolo sponsorizzato

Fino al 20% di ricarica gratuita

Accesso rapido ai rapporti sulla storia del veicolo.

B 2 B
Controlla lo storico del veicolo

Entra nel programma di affiliazione Automoli e guadagna con noi!

I nostri social
Popolare sul blog